lunedì 24 maggio 2010

Le Fate della Notte sono esperte nel preparare una pozione magica
Durante una notte di Luna calante, periodo ottimo per gli incanti volti all’allontanamento delle negatività, è stato riempito un calderone con neve raccolta durante la prima caduta autunnale, che al contatto con i raggi della Luna brillava di una luce quasi azzurrina. La neve si è sciolta quasi immediatamente, divenendo acqua, poiché il calderone era già caldo grazie alla fiamma ardente sotto di esso. In seguito sono stati inseriti i seguenti ingredienti:

- 5 Fili di Luce: 
Magica pianta creazione delle Streghe Erbane, derivante dalla comune Vite, il cui potere è emettere luce durante la notte, dopo esser stata a contatto con i raggi solari durante il giorno;
- Polvere di Lucciole essiccate: 
affinchè la loro capacità di illuminare il cammino venga trasferita alla Pozione;
- 3 pietre di Fluorite: 
questo minerale trasparente, dalle delicate venature colorate di viola e verde, è capace di illuminarsi se viene esposto ad una particolare fonte di luce;
- 3 Candele accese: 
a simboleggiare la luce che esse portano con sé;
- 1 pietra di Luna: 
affinchè essa crei un contatto tra il composto e l’Astro di cui è rappresentante assoluta.

Successivamente la polvere è stata gettata all’interno del calderone, come ultimo e fondamentale ingrediente per concludere la Pozione, che man mano è stata girata in senso orario, all’aggiunta di ogni ingrediente, usando un mestolo di rame.

Ed in quel momento è stata recitata la formula magica di invocazione, ripetuta poi da tutte le Streghe presenti:

In questa magica notte fatata
Di neve ho gettato una manciata
Gli ingredienti sparsi nel calderone
Hanno fatto sì che creassi la Pozione.
Fili di luce, pietre, candele e lucciole essiccate
Con grande cura e dovizia misurate
Saranno utili all’incanto che ora invoco
In questa sera e davanti a questo fuoco.
Possano i raggi della Luna donare la magia:
Che questa polvere risplenda e così sia!


Il composto all’interno del calderone si è illuminato di un’intensa luce argentata come quella dei raggi lunari, vorticando fino ad esplodere. In seguito all’esplosione, all’interno del paiolo è rimasta solo la polvere delle Fate della Notte, che risplendeva di una luce quasi abbagliante color argento. Questa è stata raccolta e posta dentro un'ampolla, per essere in futuro travasata all'interno di ogni ciondolo delle Fate. Il rito si è così concluso e, grazie ad esso, d’ora in poi la magica polvere incantata risplenderà dall’interno dei ciondoli ogni volta che un raggio di luna la lambirà.


domenica 2 maggio 2010



In un angolino del bosco che nessun altro eguaglia in bellezza, lontano da città e da villaggi,vi è il regno degli Elfi. Questi hanno le loro casette costruite tra tronchi. Sulla vetta della più alta betulla vi è il palazzo della Regina che, dal suo dominante castello, abbraccia con lo sguardo tutto il suo regno. La Regina delgli Elfi è la più splendida creatura che si possa immaginare: ha lunghe chiome dai riflessi d'oro e grandi occhi azzurri. Le sue vesti sono opera dei più abili ragni della foresta, che tessono per lei sottilissimi veli. Questa Sovrana possiede una grande magia che adopera solo per il bene dei suoi sudditi tutti gli abitanti del bosco.
by moonfaire

sabato 1 maggio 2010

Sul sito Fairy Name Generator potrete scoprire il nome della vostra fata personale inserendo il vostro nome e cognome.


Questa è la mia fata:

Your fairy is called Fire Rainbowfly
She is a fortune bringer.
She lives where fireflies mate and breed.
She is only seen at midday under a quiet, cloudless sky.
Her dresses glow with fiery colours. She has multicoloured wings like a butterfly.
Get your free fairy name here!





  


































E se volete fatemi sapere il nome della vostra fata