mercoledì 19 marzo 2008



Sulla quarta di copertina del libro "Le nebbie di Avalon" di Marion Zimmer Bradley, sono scritte le seguenti parole

"Vi fu un epoca in cui le porte tra i mondi fluttuavano con le nebbie e si aprivano al volere del viaggiatore. Di là dal regno del reale si schiudevano allora luoghi segreti ed incantati, siti arcani che sfuggivano alle leggi di Natura e si sottraevano al dominio del Tempo, territori favolosi dove le più strane e ammalianti creature parlavano lingue oggi sconosciute, avevano gesti, modi e riti oggi indecifrabili; dove nessuna cosa era identica a sé stessa ma poteva mutarsi ad ogni istante in un'altra. Con l'andar del tempo, però, passare da una parte all'altra si fece sempre più difficile: "reale" e "immaginario" entrarono in netto contrasto, presero a scontrarsi come due opposte visioni del mondo."

Da sempre, però, esistono persone in grado di passare da un mondo all'altro, persone che conoscono il modo per far schiudere le nebbie e penetrare nel magico regno di Avalon

1 commento:

Agapequilt ha detto...

Quando ho letto il primo libro di questa scrittrice non mi era piaciuto, poi sono entrata in quel mondo e adesso mi affascina