lunedì 24 maggio 2010

Le Fate della Notte sono esperte nel preparare una pozione magica
Durante una notte di Luna calante, periodo ottimo per gli incanti volti all’allontanamento delle negatività, è stato riempito un calderone con neve raccolta durante la prima caduta autunnale, che al contatto con i raggi della Luna brillava di una luce quasi azzurrina. La neve si è sciolta quasi immediatamente, divenendo acqua, poiché il calderone era già caldo grazie alla fiamma ardente sotto di esso. In seguito sono stati inseriti i seguenti ingredienti:

- 5 Fili di Luce: 
Magica pianta creazione delle Streghe Erbane, derivante dalla comune Vite, il cui potere è emettere luce durante la notte, dopo esser stata a contatto con i raggi solari durante il giorno;
- Polvere di Lucciole essiccate: 
affinchè la loro capacità di illuminare il cammino venga trasferita alla Pozione;
- 3 pietre di Fluorite: 
questo minerale trasparente, dalle delicate venature colorate di viola e verde, è capace di illuminarsi se viene esposto ad una particolare fonte di luce;
- 3 Candele accese: 
a simboleggiare la luce che esse portano con sé;
- 1 pietra di Luna: 
affinchè essa crei un contatto tra il composto e l’Astro di cui è rappresentante assoluta.

Successivamente la polvere è stata gettata all’interno del calderone, come ultimo e fondamentale ingrediente per concludere la Pozione, che man mano è stata girata in senso orario, all’aggiunta di ogni ingrediente, usando un mestolo di rame.

Ed in quel momento è stata recitata la formula magica di invocazione, ripetuta poi da tutte le Streghe presenti:

In questa magica notte fatata
Di neve ho gettato una manciata
Gli ingredienti sparsi nel calderone
Hanno fatto sì che creassi la Pozione.
Fili di luce, pietre, candele e lucciole essiccate
Con grande cura e dovizia misurate
Saranno utili all’incanto che ora invoco
In questa sera e davanti a questo fuoco.
Possano i raggi della Luna donare la magia:
Che questa polvere risplenda e così sia!


Il composto all’interno del calderone si è illuminato di un’intensa luce argentata come quella dei raggi lunari, vorticando fino ad esplodere. In seguito all’esplosione, all’interno del paiolo è rimasta solo la polvere delle Fate della Notte, che risplendeva di una luce quasi abbagliante color argento. Questa è stata raccolta e posta dentro un'ampolla, per essere in futuro travasata all'interno di ogni ciondolo delle Fate. Il rito si è così concluso e, grazie ad esso, d’ora in poi la magica polvere incantata risplenderà dall’interno dei ciondoli ogni volta che un raggio di luna la lambirà.


1 commento:

Baloons Studio ha detto...

hello! how are you?
do you like fried banana?